Belvedere Carafa

Belvedere Carafa

Il Belvedere Carafa è una location ricca di fascino, di straordinaria bellezza, essenziale nel suo sfarzo; dalla terrazza è possibile godere di uno spettacolo incredibilmente suggestivo: cielo e mare che si incontrano nella loro reciproca immensità.

La sua storia risale al 1600, quando un mercante e banchiere fiammingo, Ferdinando Vandeneynden ,scelta Napoli come residenza personale e d’affari, aveva commissionato a Fra’ Bonaventura Presti, monaco certosino, la ristrutturazione di numerose dimore patrizie in città; villa Belvedere Carafa fu forse l’unica opera interamente realizzata dal frate di origine bolognese.

Il Palazzo realizzato su richiesta di Vandeneynden con il disegno e modello di Presti, sarebbe diventato da lì a poco Villa Carafa di Belvedere, quando Elisabetta, figlia del marchese Vandeneynden, scomparso nel 1674, sposa Carlo Carafa IV principe di Belvedere.

La famiglia Carafa trasformò la villa in una meravigliosa e grandiosa residenza: l’alta società napoletana amava trascorrere lì le sue giornate e non resisteva al suo fascino nemmeno la famiglia dei Borbone, alla quale venivano dedicate lussuose feste che richiamavano sempre enormi folle.

La villa restava aperta al pubblico nei mesi dei maggio e ottobre; e ogni giovedì e domenica era possibile assistere a concerti musicali, giostre e tornei.

All’interno della villa erano e sono tutt’ora custodite pregiate raccolte di pitture e sculture come gli affreschi del celebre pittore napoletano Luca Giordano.

Sala Interna SI
Sala Esterna SI
Giardino/Chiostro NO
Terrazza SI
Mare/Spiaggia NO
Piscina NO
Camere NO
Parcheggio SI

Richiedi disponibilità e informazioni

Il tuo nome *

La tua email *

Telefono *

Oggetto *

Il tuo messaggio *

Commenti

commenti